Pensieri

«Giornalismo è diffondere quello che qualcuno non vuole si sappia,
il resto è propaganda»

Horacio Verbitsky (giornalista argentino)

Benvenuti nella sezione più esplosiva del blog, la più politicizzata, la più schierata e “scorretta”.

Pensieri è la mia valvola di sfiato. A rifletterci bene, una delle tante: anche i viaggi estremi lo sono, anche il pianoforte, le immersioni e le ascensioni d'alta quota, le corse a perdifiato sul lungomare... il che dovrebbe farmi riflettere su molti lati ed aspetti della mia personalità così inquieta e travagliata. Ma tant'è, ci sono nato e me la tengo ben stretta, è parte di me.

Ho bisogno di valvole di sfiato perché io a volte mi sento un po' come una pentola a pressione ed ultimamente con la vicenda Covid e vaccinazioni sperimentali obbligatorie, questo accade molto spesso. Basta poco per far salire la temperatura: basta magari accendere la televisione ed ascoltare Burioni o Draghi che parla. Oppure trovarmi di fronte ad un'ingiustizia, oppure ancora viaggiare in un paese povero e vedere un bambino che rovista nella spazzatura per mangiare, offrigli del cibo e vedere l'orrore delle esperienze vissute nei suoi occhi. La pressione sale e devo aprire la valvola di sfiato incanalando la rabbia nella giusta direzione. Nell'ultimo anno, in particolare nei miei 150 giorni dell'aquila di isolamento dal mondo e rinascita interiore, ho capito che la scrittura ha un grande potere terapeutico, così ho preso a scrivere per fissare nero su bianco i miei pensieri, le mie riflessioni. Nasce questo blog, nasce questa vulcanica sezione, la mia “Uscita di sicurezza” per dirla alla Marco Danielli.

Una precisazione doverosa: chiedo anticipatamente scusa se il mio stile di scrittura urta la sensibilità di qualcuno. Io sono un pacifico, un buono di natura, fuoco nel sangue ma pacifico ed il mio modo di scrivere è questo: scrivo come parlo, di getto e senza troppo riflettere. Sono impulsivo, sono un Tokyo di La casa di carta, a volte poco empatico come dice mia moglie.

Le tematiche di tale sezione, come d'altronde tutti i post del blog, sono trattate in modo "scorretto" e con un linguaggio volutamente colorito, irriverente e provocatorio per svegliare le coscienze addormentate e stimolare riflessioni. Giuro che non c'è mai cattiveria o saccenza; se qualcuno si sente offeso, mi scriva pure che ne parliamo. La discussione, il dibattito, lo scontro verbale, anche duro ma sempre civile, costruttivo e non violento, sono il vero sale della democrazia. Tenetevi forte e buona lettura.

Ho avuto l'onore ed il piacere di collaborare con Alessandro Pascale, storico, ricercatore, docente, politico e scrittore, alla stesura del seguente saggio: "Cause e conseguenze politiche della pandemia Covid-19".

Politica ed Economia

La mano (y el pies) de Dios

Privacy Policy